Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.claracasoni.it/home/config/ecran_securite.php on line 259

Warning: array_shift() expects parameter 1 to be array, boolean given in /web/htdocs/www.claracasoni.it/home/config/ecran_securite.php on line 259
Simboli delle Virtù - Clara Casoni

Categories

Home > 5 - DIDATTICA > STUDI E APPUNTI > Simboli delle Virtù

28 novembre 2007
Clara Casoni

Simboli delle Virtù

VIRTÙ CARDINALI

Prudenza:
Rappresentata da una giovane donna con un serpente che circonda uno specchio o attorcigliato intorno ad una freccia. Il serpente è simbolo di sapienza e quindi di prudenza. (Cristo esortava gli uomini ad essere prudenti come il serpente).
E’ rappresentata anche da una donna, con in mano delle corde, un bastone ferrato e un triangolo, accompagnata da un airone e un gatto (Veronese).
Sono anche simboli della prudenza il Gelso e il Sorbo, oppure una figura con tre teste, di cane, leone e volpe, che rappresentano il passato, il presente e il futuro.

Fortezza:
Rappresentata da una figura femminile armata di scudo (la Fede) e di una spada fiammeggiante.
Pietra: Agata.
Anche rappresentata da un uomo su un cammello fermo o dall’incudine. Cinghiale e leone sono invece simbolo di persona forte ma che si scoraggia in situazioni imprevedibili.

Giustizia:
Rappresentata in vari modi. La più comune è una donna con in mano la spada e la bilancia, oppure la spada e il libro della legge. Spesso ha una benda sugli occhi. Vasari la rappresentò anche con una donna con un elmo d’oro e di ferro e con tre penne, una bianca, una rossa, e una verde.
Gli Egiziani la rappresentavano come una donna senza testa (che non può essere influenzata), tra il leone e la bilancia. Il geroglifico egiziano Occhio significa osservanza della giustizia.
Animali: Bue, Struzzo.
Piante: Palma, Papavero.
Pietra: Carbonchio (rubino).
Colore: Porpora.

Temperanza:
Rappresentata in forma di donna che ha in mano un freno e una tazza. Altri simboli: la Cintura, fascia il cui uso risale ai tempi più antichi, simbolo biblico; il Pane, nutrimento sobrio.
Animali: Agnello, simbolo biblico; Locusta, cibo del deserto.
Piante: Azalea, Caprifoglio.
Colore: Porpora.

VIRTÙ TEOLOGALI

Fede:
Rappresentata da una donna coperta da un velo bianco, con le mani congiunte. I Cristiani la raffiguravano seduta su un Liocorno, simbolo di castità, con gli occhi bendati e con una fiaccola in mano.
Simbolo della fede è anche l’Anello, simbolo biblico.
Piante: Passiflora cerulea.
Colore: Bianco.

Speranza:
Sorella del Sonno e della Morte, era anticamente rappresentata da una giovane Ninfa, dal viso sorridente, coronata di fiori e con un giglio o altri fiori in mano. Dopo l’apertura del vaso di Pandora, solo la speranza rimase come consolatrice degli uomini.
Come simbolo cristiano, era rappresentata da una donna appoggiata a un’ancora, con gli occhi al cielo.
Animali: Agnello, simbolo del Cristo, speranza dei cristiani.
Piante: Biancospino, simbolo della primavera.
Pietra: Smeraldo.
Colore: Verde.

Carità:
Rappresentata da una giovane madre circondata dai suoi figli. Veronese la rappresentò come una giovane donna con in braccio un giovinetto e con due fanciulle coperte dal suo manto.
Animali: Colomba.
Pietra: Carbonchio, rubino di colore acceso.
Colore: Rosso, perché la carità è accesa di amore ardente.

Aperto a contributi, che possono essere riportati nei commenti o con mail a info@claracasoni.it. Di quelli più significativi si indicherà l’Autore

Commentaires

Rispondere all'articolo